Storia del Ristorante Buon Padre a Barolo

Storia

Antonio Giuseppe Viberti, al secolo Cavaliere all’ordine di Vittorio Veneto, segna nel 1923 l’acquisto del “Buon Padre”, locanda con annesso alloggio, rivendita di tabacchi e mescita alimentare.

Il nome del ristorante “Buon Padre” fa venire in mente la vecchia ospitalità di un osteria accogliente, punto di incontro di giovani e vecchi, commercianti e contadini.
Un luogo dove alla semplice sosta e ristoro si intrecciano lo scambio di idee, le discussioni più o meno accese dei commercianti e viticoltori locali, il divertimento, l’arte del buon vivere e quella più figurativa di artisti come Tarditi di Novello che amava passare interi pomeriggi stringendo tra le mani un buon bicchiere di vino.

Il Buon Padre racchiude in sé un sinonimo di disponibilità e accoglienza , che da ormai quasi un secolo contraddistingue l’identità del locale. Un ristorante dai pochi coperti e dall’aspetto modesto ed accogliente, dove la qualità è sempre stata un chiodo fisso.

Oggi a segnare il passo della terza generazione, quasi 100 anni più tardi è Giovanni Viberti, aiutato dal figlio Claudio e dalla moglie Maria, vera anima e presenza umana del locale. In cucina è Lei che ormai da 44 anni realizza i piatti della migliore tradizione regionale; una cucina come ci tiene a sottolineare lei stessa stagionale, dove i piatti proposti seguono quella che è la disponibilità e reperibilità delle materie prime.
L’espressione più alta la si ha probabilmente con l’autunno dove la selvaggina, i funghi, i brasati e la fonduta sono solo alcuni dei piatti principe di questa stagione insieme all’indiscusso Re : il Tartufo Bianco , rigorosamente trattato nei soli mesi autunno-invernali.

Il Tajarin è senza ombra di dubbio la specialità del Buon Padre.
Un marchio di fabbrica diventato con gli anni un vero e proprio “must”.
Il Taglio al coltello onde creare una gamma di spessori sono un vero e proprio clichet che lo rendono inconfondibile.

I Vini oggi come allora sono quelli delle cantine proprie , firmati Viberti Giovanni e proposti in una carta esclusiva, dove la scelta in termini di annate è ampia. Dalle più recenti fino a millesimi deglia nni 60 e 70. Una forbice di annate che per gli amanti diventa una possibilità di ripercorrere in un bicchiere la storia di un azienda.

Oggi il Buon Padre è diventato punto di riferimento a Barolo, dove nulla è cambiato dalla sua nascita se non la continua voglia di crescere e ambire a nuovi obiettivi.

Ristorante Buon Padre

Via delle Viole 30 - Fraz. Vergne - 12060 Barolo (Cn) ITALY
T +39.0173.56192 - M +39.349.1268864 - F +39.0173.560013
P.iva 02816060046 - Dati societari - Cookie Policy - info@buon-padre.com

Powered by Blulab